La Ricci Oddi suona jazz

,

Nell’intimità sorprendente di quella porzione di giardino della Galleria Ricci Oddi dirimpetto all’Irish Pub, su via San Siro, ha suonato il duo composto dalla voce di Camilla Battaglia e dal pianoforte di Francesco Orio. Entrambi finalisti al Concorso Nazionale per Giovani Talenti del Jazz italiano “Chicco Bettinardi”, i due hanno incrociato le loro strade per una collaborazione che, grazie al loro estro e bravura, ha portato a risultati più che interessanti, regalando ai presenti una valida serata musicale.

L’evento, parte itinerante della rassegna “Piacenza Jazz Fest”, a ingresso libero e completamente all’aperto, si è tenuto nel pieno rispetto delle norme sulla sicurezza sanitaria.

Francesco Orio, pianista di forte personalità tra i più innovativi della scena jazz italiana, è considerato l’erede artistico del maestro Gaslini, si è distinto per il suo eclettismo artistico, la sua tecnica e l’originalità delle composizioni.

Camilla Battaglia ha avuto una formazione classica, come pianista e cantante, ma il dna jazzistico familiare non ha tardato a manifestarsi. La si è trovata come voce solista con l’Orchestra Jazz della Sardegna, la Siena Jazz Orchestra, l’Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti diretta da Paolo Damiani, la Civica Jazz Band diretta da Enrico Intra. Il primo disco da leader è arrivato nel 2016 (Tomorrow-2more Rows of Tomorrows), il secondo nel 2018: EMIT: RotatoR TeneT.